Matera, la Città dei Sassi

Matera…la Città dei Sassi

Matera, capoluogo di Provincia della Basilicata, è famose per i suoi antichi rioni: i “Sassi” (case scavate nel tufo, dove i tetti delle case sono strade o pavimentazioni delle abitazioni soprastanti).

Matera si presenta divisa in due parti che scandiscono due diverse epoche storiche: quella moderna tra il ritmo frenetico della vita di oggi e, quella antica nei rioni Sassi (Sasso Barisano e Sasso Caveoso), dove dominano pace e tranquillità in un contesto quasi surreale,  presentandosi agli occhi dei visitatori come un grande presepe a cielo aperto.

I Sassi sono un paesaggio di grande effetto poiché scavato interamente nella roccia (chiamata localmente “tufo”). Stradine caratteristiche, vicoli tortuosi, labirinti naturali e case formano un articolato sistema abitativo che si estende lungo i dirupi di una profonda valle (la Gravina).

Perché visitare Matera?

L’unicità di tale luogo ha fatto si che nel 1993 l’Unesco li dichiarasse ”Patrimonio Mondiale dell’Umanità”.   Matera, infatti, è una delle città più antiche al mondo che conserva oltre alle sue tradizioni, anche l’originale architettura dei Rioni Sassi nei quali, tra i tortuosi vicoli, sono presenti ben 150 Chiese Rupestri che risalgono al Medioevo, ovvero quando alcuni monaci perseguitati dall’Imperatore Bizantino, si rifugiarono nella città utilizzando le grotte come chiese abbellendole con numerosi affreschi. Particolarmente suggestiva è la Cripta del “Peccato Originale”.

Dai Sassi al Parco della Murgia Materana, costituito da rupi, grotte e foreste, insediamenti preistorici del Paleolitico e Neolitico, rappresentano un mix che rende Matera uno dei paesaggi rupestri più spettacolari d’Italia: una tappa obbligatoria tra le visite alle bellezze italiane.

Perché dormire a Matera?

I Sassi di notte offrono un emozionante scenario, svelando il suo lato romantico e misterioso. Dopo il tramonto migliaia di lucine si accendono rispettando l’antica tradizione di illuminare le abitazioni con lanterne, contribuendo a rendere ancor più magico questo antico paesaggio. Caratteristica apprezzata dai visitatori di ogni tempo, tanto che già nel 1595 il cronista Verricelli scriveva “all’imbrunire gli abitanti accendevano i loro lumi al di fuori delle abitazioni, così che allo spettatore che guardava dall’alto i Sassi si illuminavano come un cielo stellato”….e ancora, concludendo ”a Matera il cielo e le stelle si possono ammirare al di sotto dei piedi degli uomini”.

Matera, è stata recentemente nominata Capitale Europea della Cultura 2019. Scopri i dettagli…

Matera capitale Europea Cultura 2019